Menu

Tre progetti per Fidenza

Info Progetto

Nome: TRE PROGETTI PER FIDENZA

Corso di Progettazione Architettonica (PoliMi)

Dove: Fidenza (Pr)

Quando: 2008

Con:  N. Acquafredda, P. Occhiobianco

fidenza-0Fidenza nasce in età romana lungo la via Emilia, all’interno di un sistema viario di storica importanza che la relaziona con le adiacenti città, da Milano a Rimini. Lungo questo asse, nel corso dei secoli, si sono innestati poli religiosi, civici e culturali. Le principali infrastrutture appaiono sia come elementi di generazione urbana che come limiti. Ciò appare evidente nella forma stessa della città largamente estesa verso sud a causa della cesura netta della ferrovia a nord.

Agli inizi del 1800 la storia di Fidenza si lega alla produzione industriale del vetro. L’azienda Bormioli è la leader nella produzione di oggetti in vetro ottenuti con la tecnica dello stampo e, fino a qualche anno fa, la stessa azienda Vetroarredo produceva a Fidenza il vetro mattone (oggi con sede a Firenze).

La ricerca su questi temi ha condotto alla scelta e progettazione di tre diversi siti che si configurano come tre tappe di un percorso, dalla città verso la campagna e viceversa. Il primo sito si trova in corrispondenza dell’accesso in città dall’autostrada, il secondo nei pressi della sede storica della Bormioli e l’ultimo nel comparto più a nord, dove si insedierà il nuovo polo aziendale. A queste aree corrispondono rispettivamente una piazza del vetro mattone, un museo aziendale e un incubatore d’impresa. La matrice comune ai tre progetti è lo stampo, inteso come memoria della forma e quale strettamente correlato alla produzione in serie del vetro.

  • Nella piazza lo stampo 20x20cm lascia a terra solo una traccia su cui si dispongono i setti in vetro mattone, uno spazio pubblico aperto, non edificato, fruibile e permeabile alla città.
  • Nel museo lo stampo diventa il pieno nel quale l’edificio è scavato, uno spazio Bormioli, chiuso e contenitore di oggetti di vetro.
  • Nell’incubatore, infine, lo stampo è il vuoto della corte concepita come un caleidoscopio che guarda alla città, una vetrina del nuovo polo industriale permeabile al territorio.
preloader